Acido Ialuronico: cosa devi sapere per consigliare al meglio le tue clienti

Acido Ialuronico: cosa devi sapere per consigliare al meglio le tue clienti

Si sente ovunque parlare di acido ialuronico quando si tratta di ridurre qualche “rughetta” qui e là o quando si tratta di scegliere un prodotto anti-age da quale pretendiamo una certa efficacia.

Quello che forse non sappiamo è quanto sia realmente importante per la nostra pelle e, soprattutto per il nostro lavoro, quanto sia importante saper trasmettere alle clienti del nostro centro un messaggio ed una conoscenza che non sono facilmente reperibili su riviste o in giro sul web.

Ecco quindi cosa devi sapere e cosa devi saper spiegare alle tue clienti in fase di scelta di un prodotto contenente acido ialuronico.

L’ACIDO IALURONICO (HA) è una componente predominante della matrice extra cellulare, fondamentale per assicurare le funzioni essenziali della pelle e preservarne l’elasticità.

 

Quando andiamo in “carenza” di questo elemento?

Beh, la sua efficacia si riduce a causa di fattori intrinseci ed estrinseci che abbiamo imparato a conoscere bene negli anni della nostra attività: sole, stress, crono-invecchiamento, fattori ambientali e così via.

Fino a qui nulla di nuovo.

Dobbiamo però sapere che a livello cosmetico non esiste una sola tipologia di HA, ma diverse a seconda del peso molecolare… ma di questo parleremo tra poco.

Andiamo invece ora ad analizzare le principali caratteristiche di questa molecola.

COS’E’ L’ACIDO IALURONICO?

L’HA è un GAG ovvero glicosamminoglicano che è parte della sostanza fondamentale del nostro derma, costituito da fibre di collagene ed elastina.  Tra queste fibre troviamo la sostanza fondamentale che è costituita da proteine, da acqua e da glicosamminoglicani.

Il più importante di questi GAG è l’acido ialuronico, costituito da una sequenza di acidi semplici.

L’HA è quindi quella molecola che è in grado di trattenere acqua nella nostra pelle, mantenendone la struttura.

 

ACIDO IALURONICO: PRINCIPALI CARATTERISTICHE

L’acido ialuronico è una molecola idrolipidica capace di trattenere 1.000 volte il suo peso nell’acqua.

Conferisce ai tessuti proprietà viscoelastiche, presenti nelle cartilagini, negli occhi e in particolare nella pelle (50%).

Componente predominante della matrice extracellulare dell’epidermide e del derma, è fondamentale per assicurare le funzioni delle cellule e le loro proprietà biomeccaniche.

L’invecchiamento e le aggressioni esterne accelerano la sua degradazione e riducono la sua naturale sintesi, manifestandosi con la comparsa di rughe e di flaccidità e con la perdita di idratazione e di volume.

 

Curiosità

Sapevi che…

All’inizio, negli anni ’30,  l’acido ialuronico fu scoperto nell’ambito oftalmologia* e che sono negli anni ’90 il suo uso fu esteso nella cosmetica e nella medicina, per la sua funzione idratante e rimpolpante?

* branca della medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi, riabilitazione e terapia sia medica che chirurgica delle malattie dell’apparato visivo (www.wikipedia.org)

 

 

DIVERSE TIPOLOGIE DI ACIDO IALURONICO

Anche se con i trattamenti e prodotti domiciliari possiamo arrivare fino ad una certa profondità della nostra pelle, è bene sapere che non ci si arriva con una sola tipologia di HA.

Infatti possiamo trovare nell’INCI dei prodotti che abbiamo in cabina o a casa sodio ialuronato, ovvero la formula chimica più comune e più utilizzata in cosmesi. Molto tollerata a livello cutaneo, è alla base di tutti i prodotti cosmetici a base di acido ialuronico. In più possiamo trovare anche sodio idrolizzato e acetilato.

L'unità disaccaridica che si ripete nella struttura dell'acido ialuronico.
Fonte: Wikipedia

Queste 3 tipologie di HA sono le più comuni nei cosmetici, penetrano e danno una vera idratazione cutanea a strati diversi dell’epidermide per pesi molecolari diversi.

Quello che invece si trova solo in rarissimi casi (come ad esempio nel siero HA Densimatrix di Mesoestetic) è proprio l’HA cross-linkato o reticolato (ve ne parlo meglio nel prossimo paragrafo e nel video che vi lascio qui sotto).

Questa molecola non penetra la pelle perché molto grande, ma restando in superficie, lascia la piacevolezza di un prodotto che dà senso di idratazione: la pelle quindi non tende a “tirare” grazie alla presenza di questa molecola che evita quindi l’uso di una crema idratante subito dopo il siero.

 

 

ACIDO IALURONICO CROSS-LINKATO E FILLER

Di HA si parla tanto anche in ambito medicale… ma dobbiamo sapere che l’HA che utilizziamo noi in estetica NON è lo stesso che viene iniettato dai medici estetici.

Ti piacerebbe scoprirne la differenza sostanziale?

In parte te l’ho già anticipata in precedenza parlandoti di una molecola cross-linkata, ora invece vi lascio una piccola parte della mia presentazione che ho tenuto durante un corso in aula ad alcune tue colleghe, in cui si capisce chiaramente questa distinzione.

Durante il corso abbiamo approfondito le differenze tra le varie tipologie di acido ialuronico.

Sapevi infatti che quello presente all’intero dei filler medicali è diverso da quello utilizzato, sempre dai medici, per la biorivitalizzazione e diverso ancora da quello che troviamo nei trattamenti e prodotti che possiamo utilizzare noi?

Scoperta ora questa differenza sostanziale, è facile ora farsi una domanda:

Se l’acido ialuronico cross-linkato utilizzato dai medici estetici nei filler va ad agire a livello del derma, cosa posso quindi fare io come estetista a livello di epidermide?

Ricordo infatti che il derma per i trattamenti che noi effettuiamo in cabina è praticamente inaccessibile… eppure l’HA presente nella nostra pelle è proprio parte integrante del derma stesso… quindi?

Quindi dobbiamo tenere ben presente che anche l’epidermide ha bisogno di acqua! Ed è fin lì che possiamo arrivare e DOBBIAMO arrivare e portare idratazione, sia attraverso trattamenti in cabina, sia con il consigliare i migliori prodotti domiciliari alle nostro clienti.

 

Take care of you,

Gabriela

Torna su

Sapevi che ho scritto un libro?

VISITA IL SITO

COSMESITRASPARENTE.COM 

per acquistarlo e scaricare
i webinar gratuiti
che ho ideato per te