Ioni negativi: salute e bellezza dal mare

Ioni negativi: salute e bellezza dal mare

Scrub ai sali marini, avvolgimenti alle alghe, massaggi con oli arricchiti di attivi dal mondo marino…

Immagino che anche tu nel tuo centro abbia una ricca proposta di trattamenti che sfruttano i benefici del mare.

Ormai diamo per scontato che certi prodotti portino necessariamente dei benefici ma… la vera domanda è:

ti sei mai chiesta PERCHÉ proprio il mare e QUALI GLI ELEMENTI che fanno sì che prodotti e trattamenti siano così efficaci per la nostra pelle?

 

Puoi scoprirlo continuando a leggere!

 

 

Sembra una banalità, ma tutti abbiamo un’ottima considerazione dei benefici del mare.

Il mare è sole, estate, calore, energia e positività!

Ma sappiamo realmente quali sono gli elementi benefici che ne derivano?

E poi… come possiamo sfruttare queste proprietà con prodotti cosmetici?

Scopriamolo insieme… e dopo questa lettura ci verrà sicuramente una gran voglia di respirare aria di mare!

 

Un assaggio di fisica

Ma prima di iniziare, è doverosa una premessa importante e di base per capire realmente questi benefici ioni negativi di cui avremo sicuramente sentito parlare.

Il mondo fisico, o meglio, tutto ciò che ci circonda, è costituito da atomi, ovvero elementi chimici estremamente piccoli, che legati insieme danno vita a molecole.

Al centro di ogni atomo troviamo il nucleo, a sua volta costituito da particelle: protoni e neutroni.

I protoni possiedono una carica positiva e i neutroni, come dice il nome, non hanno carica. Attorno al nucleo, orbitano altre particelle, chiamate elettroni, che hanno carica negativa.

Quando il numero di protoni e quello di elettroni è uguale, la molecola ha carica neutra.

Quando invece il numero di protoni ed elettroni è sbilanciato parliamo di Ioni, che saranno positivi quando il numero di protoni è superiore e negativi quando il numero di elettroni è superiore a quello dei protoni.

Data questa piccola introduzione di fisica di base, dove troviamo questi ioni?

Ioni negativi e positivi innanzitutto si trovano in natura ma possono anche essere generati in modo artificiale dall’uomo.

 

Ioni negativi e positivi: dove trovarli

Non lasciamoci ingannare dai termini. Sono gli ioni positivi i nostri nemici!

E’ ormai stato ampiamente riconosciuto che essi incidono negativamente sul nostro benessere.

Essi infatti in natura possono essere generati ad esempio da un vento in un deserto torrido, ma in modo artificiale dalla telefonia mobile, dai trasmettitori radio e tv, dalle linee elettriche a corrente continua e così via.

Ci sono studi ancora controversi in merito, ma alcuni in particolare hanno segnalato che l’esposizione a ioni positivi sia dannoso per la nostra salute, possono addirittura danneggiare le funzione cerebrali, causare senso di spossatezza e interferire sulle funzioni del sistema immunitario.

Immaginiamoci rinchiusi nel nostro ambiente di lavoro: quanti di noi sono sottoposti a ioni positivi per ore e ore?
Non solo in ufficio, ma anche a casa: più i nostri edifici sono chiusi e più risentiremo delle conseguenze di questi ioni.

E pensare che la natura invece è ricca di ioni negativi, quelli buoni, salutari!

Dove?

I produttori naturali di ioni negativi sono ad esempio i temporali, le cascate. La loro massima concentrazione si trova al mare e in montagna.

Si creano da una scissione di molecole provocata dai raggi solari, dai venti, dalle maree.

 

Ioni negativi, super positivi per la nostra salute

Gli effetti benefici degli ioni negativi sono molteplici: migliorano l’umore, ci danno energia, vitalità, e aumentano il nostro benessere in generale.

Moltissime ricerche scientifiche hanno confermato che gli ioni negativi hanno effetti benefici per tutti gli organismi viventi.

Infatti un’esposizione a ioni negativi ha dimostrato essere efficace per alleviare la depressione, aiutare chi ha problemi di sonno, di concentrazione e persino a chi soffre di allergie a pollini e polvere.

Non ultimo, risultano efficaci sulla nostra pelle.

 

Gli ioni negativi e la nostra pelle

A questo punto ci risulta facile pensare alla nostra pelle come ad un ambiente ionizzato: l’epidermide è caricata negativamente e il derma è caricato positivamente. L’acqua della pelle diventa un elettrolita (contiene particelle cariche elettricamente=ioni).

In un normale mezzo elettrolitico cutaneo, gli ioni passano o migrano da negativo a positivo. Gli ioni negativi assorbiti ed accumulati dall’epidermide vengono liberati e lentamente diffusi nell’area dermica.

 

Ma come portare sulla nostra pelle queste particelle benefiche?

Non vi sarà difficile credere che anche in questo caso i benefici arrivano dal mare.

Quanti elementi abbiamo in cosmesi che arrivano da questa risorsa preziosa?

Tanti: sali, alghe, estratti marini di vario tipo, tutte risorse naturali ricchissime di proprietà salutari per la nostra pelle.

Non ultima il magnesio marino o cloruro di magnesio.

Il magnesio nel corpo viene utilizzato in centinaia di processi.

E’ essenziale per le reazioni chimiche, la produzione ed il trasporto di energia, la sintesi di proteine, la trasmissioni di segnali nervosi, la funzione muscolare, il DNA sano e molto altro.

Nella pelle il magnesio marino naturale ha un passaggio facilitato negli strati più profondi della pelle, grazie soprattutto alla carica di ioni negativi che, come detto sopra, vengono assorbiti dall’epidermide e rilasciati negli strati più profondi.

 

Due considerazioni importanti quindi:

1)     per la nostra vita: più tempo all’aria aperta, fughe nei luoghi benefici appena ci è possibile, limitare (facile a dirlo vero?) quanto più possibile di ricevere ioni positivi.

2)     per la nostra pelle: non lasciamo tramontare mai l’effetto benefico di scrub ai sali marini, avvolgimenti alle alghe, massaggi con oli arricchiti di questi attivi dal mondo marino.

Sferzate di energia e benessere per tutto il nostro corpo, per la nostra pelle e per la nostra salute!

 

Take care of you,

Gabriela

 

PS. Sapevi già tutto sull’argomento oppure vuoi condividere un tuo pensiero al riguardo?

Lascia un commento qui sotto!

Se ti è piaciuto questo articolo, QUI puoi trovare articoli simili

Torna su

Sapevi che ho scritto un libro?

VISITA IL SITO

COSMESITRASPARENTE.COM 

per acquistarlo e scaricare
i webinar gratuiti
che ho ideato per te