cellulite

Scopri nel tempo di lettura di questo articolo come convincere le tue clienti del contrario, portandole a raggiungere RISULTATI per una perfetta prova costume (e non solo…)

“Preferisco non prendere in giro nessuno” spiega Santo Raffaele Mercuri, primario di dermatologia e cosmetologia dell’ospedale San Raffaele di Milano. “La cellulite è una vera e propria malattia e non si può curarla, proprio per la sua complessità. Ma si possono però curare i suoi inestetismi. Anzi, si devono curare”.

Partire da qui a parlare di cellulite è senza dubbio più facile.

Chissà quante volte, tu Estetista, ti sarai sentita dire: “Ma funziona?” oppure “Ho provato tante cose… ma non ho mai visto grossi miglioramenti”.

Nel calderone mediatico ci sta un po’ tutto: novità e pacchetti last minute, creme miracolose, trattamenti sorprendenti, … che molto spesso hanno creato false aspettative, basandosi su poche convinzioni o su ancor meno professionalità.

Ma ora non curiamoci di tutto ciò. Partiamo invece da una considerazione autorevole.

“[…] E’ una malattia e non si può curare […]” dice il prof. Mercuri.

Ma le clienti vengono da noi per curare le malattie? Anche no!

“[…] Ma si possono però curare i suoi inestetismi. Anzi si devono curare[…]”

E questo ci piace molto!

Se si possono curare gli inestetismi della Cellulite, ecco che allora per noi parte la sfida! Quella professionale.

Quella mirata a dare risultati che comportano tanti sforzi uniti insieme.

Sforzi?

Ebbene sì, perché la nostra tanto odiata Cellulite è una nemica carica di munizioni!

E contrastarla richiede essere armate a 360° ed essere pronte combattere battaglie su più fronti: quello della bellezza, ma anche, inevitabilmente, quello della salute!

Perché se la Cellulite è una malattia, noi dobbiamo partire dallo stile vita.

Questo significa aiutarci dall’interno per rendere più efficace ciò che applichiamo ad uso topico, focalizzandoci sull’inestetismo.

Pronta quindi a fare il punto della situazione su tutto quello che hai a disposizione?

All’attacco!

La prima cosa è la CONOSCENZA. Possiamo offrire alle nostre clienti un Vademecum di buone abitudini.

Le buone abitudini, dall’alimentazione allo stile di vista, dovrebbero essere parte integrante della nostra quotidianità, ma (ammettiamolo) non sempre lo sono. Ciò che però possiamo fare noi è per lo meno consigliare alle nostre clienti di fare quello sforzo in più nel momento in cui accettano di intraprendere un percorso con noi.

Eccolo in sintesi!

 

VADEMECUM DI BUONE ABITUDINI CONTRO LA CELLULITE

 frutta

Alimentazione

Se non si è particolarmente sovrappeso (cosa che richiede l’aiuto di specialisti per seguire un programma alimentare mirato) è sufficiente modificare leggermente le proprie abitudini alimentari.

  • Depurarsi bevendo acqua a volontà! Durante il giorno, soprattutto se non si è abituati a farlo, è d’obbligo aumentare la quantità d’acqua da inserire nell’organismo. Possono essere utili anche tisane a base di finocchio, anice, malva.
  • Ridurre l’assunzione di sale.

attenzioneATTENZIONE!

Il sale è nascosto in molti alimenti, ad esempio, salse, cibi preconfezionati, intingoli, sughi pronti, salumi, ecc. E’ quindi buona abitudine cucinare dando la preferenza a cotture a vapore, ai ferri o al forno aggiungendo olio extra vergine d’oliva a crudo. Il fritto? Non consideriamolo nemmeno!

  • Ridurre il consumo di vino, evitare superalcolici e limitare zuccheri raffinati.
  • Aumentare il consumo di alimenti che contengono potassio, come frutta, verdure verdi e pomodori. Il potassio, infatti, stimola la diuresi e l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
  • Consumare alimenti naturalmente ricchi di vitamine del gruppo P e bioflavonoidi, che svolgono un’azione protettiva sui capillari: uva, agrumi, mirtilli, prugne, albicocche, ecc.
  • Preferire la verdura cruda. La ricchezza delle fibre, infatti, regola il transito intestinale.

 

fitness

Esercizio fisico

Ecco il punto dolente per chi non è abituato alla costanza nell’allenamento.

  • Se stiamo pensando di acquistare un percorso di trattamenti corpo per migliorare il nostro aspetto e quello della nostra pelle, significa che ci stiamo avvicinando alla bella stagione. Se non siamo particolarmente sportive e i buoni propositi di palestra a fitness sono finiti ai primi di gennaio o (peggio ancora) poco dopo la ripresa a settembre, approfittiamone per muoverci! Camminate, movimento oppure qualche esercizio anche a casa.
  • Se invece vogliamo impegnarci in un programma da vere “guerriere”, è il momento della svolta primaverile! Ci basta seguire un bel programma in palestra che sia studiato sulla nostra capacità di tempo e costanza. Non dobbiamo stravolgere i nostri impegni ed orari, o renderemo l’impresa ardua, se non impossibile da rispettare.

Ecco alcune delle tante possibilità di scelta:

  • Fitness in acqua: ti piace nuotare o ti rilassa e diverte fare attività in acqua? Sei fortunata! Ci sono molte opportunità di grande efficacia per il miglioramento della circolazione sanguigna: nuoto, acquagym o hydrobiking. Ce n’è per tutti i gusti! Qui l’efficacia è veramente al top: stimolazione sanguigna ma anche tonificazione, miglioramento cardiorespiratorio e perdita di peso.
  • Pilates: se pensate che siano la corsa o il lavoro aerobico i più efficaci contro la cellulite, sappiate che un lavoro aerobico forte potrebbe, al contrario di quanto si pensa, aumentare la stasi dei liquidi e dell’acido lattico, aumentando addirittura l’effetto buccia d’arancia! Questo perché la cellulite è un disordine del microcircolo e del drenaggio dei liquidi; pertanto un’attività anaerobica senza pesi come il pilates risulta essere ben più efficace! Il pilates aiuta ad allungare la muscolatura ed agisce efficacemente sulla circolazione sanguigna e sulla “liberazione” dei liquidi tra una cellula e l’altra.

La cosmesi domiciliare

E qui, amica mia, giochiamo in casa!

La nostra conoscenza spazia davvero molto e possiamo spiegare alle nostre clienti la vera ragione per cui un prodotto può funzionare oppure no (LEGGI ANCHE QUESTO ARTICOLO!)

Dobbiamo bandire il “tanto non fa niente” a cui si sono rassegnate in molte e puntare su una cosa sola: la competenza.

E anche qui aiutiamoci con un parere autorevole.

“I prodotti anticellulite non fanno i miracoli, ma servono. Applicateli due volte al giorno, per almeno due mesi. […] …Bisogna (però) verificare gli ingredienti. Sia edera, centella, ippocastano (drenanti), caffeina e foglie di tè (riducenti) , ananas (levigante).” Umberto Borellini, Cosmetologo.

E io aggiungerei: sono stati fatti passi da giganti nella cosmesi negli ultimi anni.

Test di efficacia e ricerca continua sugli attivi, sulla veicolazione degli attivi, sui peptidi “intelligenti”(lLEGGI L’ARTICOLO IN CUI TE LI PRESENTO NEL DETTAGLIO) che lavorano in modo diverso giorno e notte, … hanno spazzato via prodotti “truffa”, ricchi solo della loro immagine.

Spazzato via? Beh forse no! (E aggiungo: PURTROPPO!)

Ma TU li conosci bene…e sai distinguerli!

Fallo notare alle clienti!

Ancora una volta…INCI alla mano!

Cita gli ingredienti e spiegane la loro concentrazione!

Spiega loro cosa è utile e cosa no!

E ricorda… La costanza premia! Sempre!

manualità

I trattamenti in istituto

E qui ci giochiamo il nostro “cavallo di battaglia”: la diagnosi!

La cellulite, si sa, è la conseguenza di tanti fattori e si manifesta in modo del tutto diverso da persona a persona.

Perdo la battaglia in partenza se uso le armi sbagliate! Quindi, prima di tutto, riconoscerla!

Cellulite edematosa, fibrosa o sclerotica? Quali le armi a disposizione per ognuna?

  • La manualità. Il massaggio è sicuramente “un’arma” piacevole ed efficace contro la cellulite. In modo particolare lo è il massaggio drenante, che agisce sul circolo linfatico stimolandolo e aumentando l’eliminazione di scorie. Aiuta sicuramente a migliorare l’aspetto delle zone critiche. Se poi lo abbiniamo ad attivi efficaci… beh, il risultato diventa esponenziale! Una seduta? È solo un inizio o una coccola! Un programma mirato di massaggi, invece, si trasforma in risultato ed efficacia vera.
  • Le apparecchiature. E qui apriamo un mondo vastissimo, sul quale non mi soffermerò molto. O meglio, mi riserverò di farlo in un prossimo articolo!

Quindi, mi raccomando…stay always tuned!

Oggi accontentatevi solo qualche considerazione.

In questo marasma di offerte, quelle giuste ed efficaci esistono! E sono testate!

Una cosa importante: se l’apparecchiatura selezionata è giusta, è di sicuro più potente delle nostre mani!

Gli attivi penetrano maggiormente grazie ad alcune correnti e la stimolazione diventa maggiore. L’abbinamento di manualità, attivi e tecnologie è GARANZIA di maggiore risultato. Ne citiamo alcune?

radiofrequenza

1) La più antica? La PRESSOMASSAGGI che non tramonta mai! Perché? È l’effetto drenante potenziato che dona leggerezza alle gambe e stimola il microcircolo. Efficacia testata.

2) RADIOFREQUENZA: grazie a onde elettromagnetiche, produce calore all’interno dei tessuti con una doppia azione: bruciare i grassi e stimolare la produzione di collagene. Questo modo, in altre parole, mira ad agire in profondità, “sgretolando” la cellulite.

3) VACUUM: una sorta di “aspirazione” che crea una ginnastica sottocutanea profonda, riattivando il metabolismo dei tessuti e la circolazione profonda.

4) ONDA D’URTO: di recente applicazione nell’ambito estetico, l’onda d’urto mira alla disgregazione delle cellule di grasso.

impacchi

  • Impacchi, maschere e fanghi. Che dire? Qui potremmo avvalerci di quanto già affermato per la cosmesi! Ma non dimentichiamo una cosa importante: la natura ci ha dato molta ricchezza di attivi (fanghi naturali ad alta efficacia e alghe, per es, sono i più noti) che la cosmesi ha ampiamente sviluppato con la ricerca. Molti attivi naturali sono riconosciuti come efficaci per la loro azione lipolitica o drenante o tonificante. Anche in questo caso, la scelta dei prodotti giusti per i trattamenti in cabina fa la differenza! Differenza nella professionalità e nel risultato!
  • Trattamenti medicali. Beh…i medici hanno più ampio raggio di azione, dobbiamo riconoscerlo. Hanno la facoltà di iniettare ed arrivare più in profondità: mesoterapia, carbossiterapia, cavitazione, ozonoterapia (solo per citarne alcune). Efficacia? Sicuramente! Ancora una volta se si scelgono persone serie e competenti, possiamo ottenere il massimo dei risultati.

La mia opinione? Una giusta integrazione tra i due mondi, uno più invasivo (medicale) e l’altro più ad effetto relax (estetica professionale). Per me è la soluzione ideale!

Utopia?

No, assolutamente fattibile!

Penserete che abbiamo citato molte cose? Beh direi proprio di sì!

E forse penserete anche che sia presto per parlare di cellulite…dopotutto è solo fine gennaio….ma ATTENZIONE!

La sfida vera parte proprio adesso!

Take care of you!

Gabriela

Vuoi scaricare GRATIS il VADEMECUM CORPO per le tue clienti?
Lascia qui sotto la tua e-mail
Odiamo lo SPAM quanto te! La tua Privacy è al sicuro.

2 commenti su “Perché tutti pensano che niente sia efficace contro la cellulite?”

    • Eppure molte donne pensano realmente che non ci sia nulla che possa contrastare i segni della cellulite! Spetta a noi e all’estetista stessa, specialisti nel nostro settore, INFORMARE e FORMARE le consumatrici finali che vengono nel nostro centro. La CONSULENZA è sempre il primo step per dare VALORE e professionalità a chi si affida a noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *