mani

Le tue clienti si lasciano spesso ingannare da un packaging noto o da una crema dal profumo irresistibile senza considerarne l’INCI?

Se la tua risposta è ciò che temo, in questo post ti aiuterò a consigliare al meglio le clienti del tuo centro, scoprendo perché utilizzare prodotti con OLI MINERALI equivale a cospargersi il viso di petrolio!

 

Quante volte abbiamo sentito dire:

“Questo prodotto ha un profumo buonissimo…”

“Mi lascia la pelle setosa…idratata….mai secca! Mi piace!”

“Perché questo prodotto è così piacevole? Se è così, mi fa bene, mi piace, lo compro!”

E invece no!! Non c’è niente di più sbagliato!!

Quel prezioso barattolo di crema che ci accompagna da sempre, a volte fin dall’infanzia…forse tanto bene non fa!

Ed è tuo dovere spiegarlo alle tue clienti!

 

PERCHÉ “NO” AGLI OLI MINERALI SULLA PELLE?

Andiamo con ordine.

Che cosa sono innanzitutto gli oli minerali?

Gli oli minerali sono uno dei tanti componenti petrolchimici che vengono utilizzati nei prodotti cosmetici che derivano dall’olio di petrolio greggio, dal carbone o dal gas naturale.

Gli oli minerali possono essere individuati nell’INCI cosmetico come: paraffin, parafinnum, petrolatum o liquid paraffin di detergenti, creme, idratanti, protezioni solari, prodotti per make-up, unguenti.

Anche per questa categoria di componenti è partita ormai da anni una controversia.

E giustamente oserei dire!

Mentre quasi tutti ormai sanno e sostengono che gli oli minerali possono causare l’occlusione dei pori della pelle e favorire di conseguenza l’insorgenza di impurità, solo in pochi sanno che possono anche causare il prematuro invecchiamento cutaneo o addirittura effetti collaterali peggiori.

Chi ancora utilizza oli minerali sostiene che oli minerali purificati o farmaceutici siano sicuri e non abbiamo effetti collaterali. Le critiche iniziali che sono state mosse, invece, citano casistiche di reazioni allergiche, irritazioni della pelle, contaminazioni, e addirittura cancro. Questo perché oli minerali, anche se leggermente raffinati, contengono sempre idrocarburi policiclici aromatici che sono sospetti di tossicità respiratoria.

 

MA ATTENZIONE!

Fragranze artificiali, alcol e conservanti di sintesi derivano anch’essi dall’olio di petrolio greggio, carbone o gas naturale!

mano crema

CIO’ CHE NON VEDIAMO

Gli oli minerali sono stati utilizzati in cosmesi in molti prodotti “idratanti” a causa della loro capacità emolliente e sensazione di alleviare secchezza alla pelle.

Ma questa è solo l’apparenza…che troppo spesso inganna.

Infatti il film oleoso che lasciano fa da “coperta” alla pelle e le dona un’illusione di idratazione.

A causa della loro dimensione molecolare non vengono assorbiti dalla pelle e non apportano quindi benefici.

In parole povere: resta tutto in superficie perché le molecole sono troppo pesanti per poter penetrare!



sapevi che...

VUOI SAPERNE DI PIU’?

Leggi anche il post che ti farà

“SCOPRIRE LE DIFFERENZE TRA UN PRODOTTO DA CENTRO DI ESTETICA E UNO DA FARMACIA, PROFUMERIA O SUPERMERCATO”


Un altro aspetto molto importante riguarda le tanto odiate “rughette”.

Mentre l’olio minerale inizialmente sembra attenuarle, nel tempo fa in modo che la pelle perda la sua capacità di auto-proteggersi e ne diventa dipendente. Questo perché interviene sulla capacità della pelle di assorbire ossigeno (respirare) e acqua (idratarsi), rallentando il rinnovamento cellulare e la capacità della pelle di eliminare impurità e tossine.

In pratica stravolge il ruolo di “barriera” che la pelle ricopre normalmente.

RICORDA!

La pelle è l’organo più ampio del nostro corpo e gioca un ruolo fondamentale nel proteggere e mantenere il nostro stato salutare! Un mal funzionamento di queste funzioni può portare a condizioni sfavorevoli per il nostro intero organismo.

 

skincare

COSA ACCADE ALLA NOSTRA PELLE?

Studi ulteriori hanno indicato che gli oli minerali rubano letteralmente acqua, vitamine e acidi grassi alla pelle ed ostacolano l’assorbimento di attivi idratanti.

Questo sappiamo bene cosa significa:

  • rallentamento nel rinnovamento cellulare
  • indebolimento dei componenti vitali della pelle (quali ad esempio il collagene).

Di conseguenza avremo:

  • secchezza della pelle
  • disidratazione
  • pelle sottile
  • prematuro invecchiamento cutaneo


MA C’è DI PIÙ!

In ultima analisi gli oli minerali sono derivati da fonti non rinnovabili, quindi ovviamente in contrasto con i sostenitori del GO-GREEN.

Come nel caso dei PARABENI, possiamo sostenere che le categorie di pensiero siano diverse e ancora una volta contraddittorie, ma degli oli minerali possiamo dire che gli svantaggi sulla pelle sono certi ed evidenti.

Quindi gli oli minerali sono da evitare nei prodotti cosmetici! Questa è l’unica conclusione a cui si può giungere!

Se il tuo prodotto è particolarmente setoso e apprezzabile, gira la confezione e cerca quei pochi nomi che abbiamo citato nella lista degli ingredienti all’inizio del post.

Adesso sai il perché “Mi lascia la pelle setosa…idratata….mai secca!”

Se vuoi qualcosa di davvero funzionale…EVITA GLI OLI MINERALI! E scegli solo il meglio per te e per le tue clienti!

Sostituti di questi componenti? Ce li offre la natura, ovviamente!

burro karitè

Burro di karité, squalano, olio di cartamo…e tanti altri!

Che dire ancora?

Consiglia alle tue clienti di fare qualche verifica nei supermercati, in profumeria e anche in farmacia!

Petrolatum e paraffina sono i più diffusi! Si trovano ovunque!

stampanteStampa questo post e regala un po’ di consapevolezza in più alle tue clienti! >> STAMPA ANCHE “I DIECI PASSI DA CONSIGLIARE OGNI GIORNO ALLE TUE CLIENTI”

 

Adesso hanno una ragione in più per evitare questi prodotti ingannevoli!

E una considerazione in più: possono essere questi oli minerali purificati o farmaceutici se il prodotto finale costa solo pochi euro?

Take care of you, 

Gabriela

 

PS: Se hai trovato l’articolo interessante, leggi anche “ANCHE TU PENSI CHE TUTTI I COSMETICI SIANO UGUALI?”

6 commenti su “SOS Oli Minerali: Spalmeresti del petrolio sulla tua pelle?”

  1. Molti operatori del settore e consumatori non sono informati su oli minerali all’interno dei cosmetici, per salvaguardare tutti operatori e consumatori e bene utilizzare solo cosmetici certificati da agenzie specializzate tipo FDA americana ..

    • Non proprio FDA. Quello vale per USA. Ma è bene sempre andare a fondo nelle aziende. Chiedere certificazioni, processi produttivi GMP e test!

  2. Molto utile ed interessante! Non è facile trovare informazioni così chiare sul web, soprattutto in ambito professionale. Ho letto anche il post sui parabeni e sono d’accordo sul fatto di tener sempre monitorato l’INCI dei prodotti per essere certe di cosa stiamo veramente dando come nutrimento alla nostra pelle. Grazie Gabriela per aver condiviso le tue conoscenze con noi!

    • Diciamo che queste sono le basi…potremmo definirle dei segnali di orientamento. Purtroppo la lettura Inci è molto piu’ complessa…e in ogni caso esula da una serie di informazioni che solo le case cosmetiche produttrici possono poi dare. Alcuni esempi? Le derivazioni di alcuni attivi…i processi produttivi…ecc..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *